Vita futura

Ogni giorno, ogni ora, ogni minuto si iscrive indelebilmente nella eternità. Ogni azione, ogni parola, ogni pensiero – ogni nostro atto insomma, esteriore o interiore, che sembra sfumare senza lasciar traccia nel breve giro di pochi istanti – modella invece qualche linea della nostra personalità definitiva.
A ben guardare, anzi, soltanto nell’ambito di questa convinzione si può prendere sul serio l’esistenza. Né una filosofia che negasse ogni vita futura, né la persuasione che anche dopo si possa decidere e cambiare, sarebbero sufficienti a sostenere un autentico impegno nella lotta di quaggiù. Perché dovremmo preoccuparci di qualcosa, se tutto finisce con la morte? E se tutto è ancora in gioco dopo la morte, perché non rimandare a un’altra vita ogni decisione impegnativa e compromettente?
Come si vede, si arriva al paradosso che soltanto chi pone tutta la sua attenzione nella vita futura può vivere logicamente con impegno la vita presente; solo chi si preoccupa della eternità, può dare al tempo l’importanza dovuta.

Giacomo Biffi

Annunci