Italiani

Immagine9I veronesi che, fulminati dalle artiglierie delle fortezze, la assaltarono disperatamente per sette giorni di seguito; i “lazzaroni” che per le vie di Napoli contesero il passo ai francesi casa per casa e pietra per pietra; gli aretini che, abbandonati dagli austriaci e dal governo granducale, chiusero le porte in faccia ai vincitori di Marengo; tutti questi figli del popolo ignoranti, fanatici ed affamati, seppero dimostrare al mondo che dopo anni di ignavia e di asservimento gli italiani erano sempre capaci di combattere e di morire.

Giacomo Lumbroso
I moti popolari contro i francesi alla fine del secolo XVII
(1796-1800)

Annunci