Fianco a fianco

000006c6_bigÈ vero che la Chiesa ha ordinato ad alcuni uomini di battersi e ad altri di non battersi, ed è vero che quelli che si battevano erano come folgori, quelli che non si battevano come statue. Tutto questo significa semplicemente che la Chiesa ha voluto servirsi dei suoi super-uomini come dei suoi tolstoiani. C’è qualcosa di buono nella vita guerresca, per cui molti uomini eccellenti hanno scelto di essere soldati; c’è del buono nella idea della non-resistenza, per cui altri hanno preferito essere quaccheri. Tutto quello che la Chiesa fece (fino al punto in cui credette di farlo) fu per impedire che una delle due cose cac-ciasse l’altra: dovevano esistere fianco a fianco. 

Gilbert Keith Chesterton

Annunci

Per ogni evento un’ora

Eerste versie van het rotsachtige landschap met een wandelaarPer tutto è sotto il cielo una stagione
Per ogni evento un’ora

Un’ora per nascere
un’ora per morire

Un’ora per piantare
un’ora per sradicare 


Un’ora per uccidere
un’ora per preservare

Un’ora per abbattere
un’ora per ricostruire

Un’ora per le lacrime
un’ora per le risa

Un’ora per il lutto
un’ora per le danze

Un’ora in cui scagli pietre
un’ora in cui le accatasti

Un’ora per le braccia che abbracciano
un’ora per le braccia che si ritraggono

Un’ora per cercarsi
un’ora per lasciarsi

Un’ora per tenere
un’ora per buttare

Un’ora per lacerare
un’ora per ricucire

Un’ora per tacere
un’ora per parlare

Un’ora per amare
un’ora per odiare

Un’ora per la guerra
un’ora per la pace

Avrà qualche guadagno
Chi si spende con qualche fatica?

Qohélet 3, 1-9
versione di Guido Ceronetti

Mattoni nuovi

In luoghi abbandonati
Noi costruiremo con mattoni nuovi.
Vi sono mani e macchine
E argilla per nuovi mattoni
E calce per nuova calcina.
Dove i mattoni son caduti
Costruiremo con pietra nuova,
Dove le travi son marcite
Costruiremo con nuovo legname,
Dove parole non son pronunciate
Costruiremo con nuovo linguaggio.
C’è un lavoro comune,
Una Chiesa per tutti,
E un compito per ciascuno:
Ognuno al suo lavoro.

T. S. Eliot

L’aratro

charles-peguyCi vogliono anni e anni per far crescere un uomo, c’è voluto pane ed ancora pane per nutrirlo, e lavoro e lavoro e lavori e lavori di ogni  genere. E basta un colpo per uccide-re un uomo. Un colpo di sciabola e la cosa è fatta. Per fare un buon cristiano occorre che l’aratro abbia lavorato per venti anni. Per disfare un cristiano occorre che la sciabola lavori un minuto. È nel genere dell’aratro lavorare per vent’anni. È nel genere della sciabola lavorare un minuto; e di fare di più, di essere la più forte. Di farla finita. Allora noi saremo sempre i meno forti. Andremo sempre meno veloci, ne faremo sempre di meno. Noi siamo il partito di quelli che costruiscono. Loro sono il partito di quelli che demoliscono. Noi siamo il partito dell’aratro.

Charles Péguy