Morte delle istituzioni

Nietzsche1882Le nostre istituzioni non servono più a nulla: su questo siamo tutti d’accordo. Tuttavia ciò non dipende da esse, bensì da noi. Da quando abbiamo perduto tutte le volontà, da cui si sviluppano le istituzioni, andiamo perdendo le istituzioni in generale, perché noi non serviamo più ad esse. La democrazia è stata in ogni tem-po la forma di declino della forza organizzatrice: ho già caratterizzato la moderna democrazia come la forma di decadenza dello Stato. Affinché vi siano delle istituzioni, deve esistere una specie di volontà, d’istinto, di imperativo, antiliberale sino alla malvagità: volontà di tradi-zione, di autorità, di responsabilità sui secoli futuri, di solidarietà espressa da catene di generazioni, perennemente. L’intero Occidente non possiede più volontà da cui posson sorgere delle istituzioni: forse nessun’altra cosa risulta tanto a contraggenio al suo “spirito moderno”. Si vive per l’oggi, si vive in gran fretta – si vive in un modo molto irresponsabile: e questo, appunto, vien chiamato “libertà”. Ciò che, delle istituzioni, fa istituzioni, viene disprezzato, odiato, rifiutato: si crede d’incorrere nel pericolo di una nuova schiavitù, se si fa anche sentire soltanto la parola “autorità”. A tal punto giunge l’impulso alla decadenza proprio ai nostri politici e partiti: essi istintivamente preferiscono quel che disgrega, quel che affretta la fine.
Friedrich Nietzsche
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...