La voce della società

foto_Carlo_Michelstaedter_particolare– La senti la voce della società? È come un ronzio colossale – ma se porgi l’orecchio a seguir i singoli suoni, udirai voci d’impazienza, d’eccitamento, voci di gaudenti senza gioia, di comando senza forza, di bestemmia senza scopo. E se li guardi negli occhi, vedrai in tutti, nel lieto e nel triste, nel ricco e nel povero – lo spavento e l’ansia della bestia perseguitata. Guarda  tutti come s’affrettano, s’incontrano s’urtano, commerciano. Sembra davvero che ognuno vada a qualche cosa. Ma dove vanno, e che vogliono? E perché si difendono così l’uno dall’altro e si combattono?

Carlo Michelstaedter

Annunci

One thought on “La voce della società

  1. “Tutti nell’Impero gridavano come in una folla tumultuante; ma se si fosse chiesta a quegli schiamazzatori la vera origine dei loro clamori, ben pochi avrebbero saputo rispondere. Sembrava una ripetizione della sommossa degli argentieri di Efeso, ove i tumultuanti «gridavano chi una cosa chi un’altra… e i più non sapevano per qual motivo si fossero adunati» (Atti degli apostoli, 19, 32).” Giuseppe Ricciotti, Era dei Martiri

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...